Cover Lovers #11/#12: “Under Different Stars” di Amy A. Bartol

Cover Lovers, che poi per noi è un motto di vita, un “Carpe Diem” letterario si potrebbe dire. So che è brutto giudicare un libro dalla sua copertina, ma molte volte è la copertina a calamitare l’attenzione di una lettrice accanita come me (o Anncleire), rispetto alla trama che posso anche saltare a piè pari. Ho scoperto libri favolosi e anche pessimi facendomi guidare dalla loro copertina, ma sono pur sempre esperienza da fare (e poi il marketing si sa, punta a quello, attirare il lettore, mettendo della bella merce in mostra).

Ma non parleremo solo delle copertine più belle, bensì di quelle che ci hanno fregate nell’ultima settimana. Quelle per cui siamo finite iscritte a Blog Tour dalle date impossibili, o ci siamo vendute l’anima pur di averle approvate su NetGalley, o semplicemente abbiamo deciso di acquistare accatastando i relativi libri nella pila “da leggere”.

— Cit. dal post della prima settimana, se non l’avete visto recuperatelo qui!

Questa settimana non ho scuse, lo so, dovevo per forza postare questa rubrica, anche perché la scorsa settimana non ho avuto tempo per postarla e soprattutto perché un po’ lo devo alla mia cara Anncleire – Please Another Book. Una santa che mi sopporta sebbene questo periodo sia terribile e non ho il tempo per seguire le sue iniziative o trovare il tempo di postare questa rubrica/meme già alla sua dodicesima settimana.

Inoltre ne approfitto per fare un piccolo annuncio: nelle prossime settimane non sarò molto presente. Tra esami da preparare e un viaggio inaspettato quasi alle porte (andrò a Londra dal 21 al 27 Dicembre) avrò sempre meno tempo per il blog e la lettura, quindi spero che continuerete a seguirmi anche dopo questo periodo altalenante. Love ya!
La cover di questa settimana è fresca di stampa e l’ho già “presentata” ieri nella pagina facebook del blog. Sempre ieri, dopo un momento di pazzia momentanea, ho deciso di iscrivermi al suo blog tour. Se verrò scelta, presto vi parlerò del libro, se non verrò scelta lo comprerò ugualmente! 😀

Un’immagine subacquea di una donna con un abito color carne e uno sfondo scuro che contrasta perfettamente con il colore tenue. Delicatezza e crudeltà in un perfetto mix che si coniuga anche con il bel font scelto per il titolo. Insomma puro amore.

Ma di cosa parla “Under Different Stars” di Amy A. Bartol?

Tutto quello che lei vuole è una casa, ma potrà trovarne una… SOTTO ALTRE STELLE.

Kricket Hollowell non è normalmente una che sogna le stelle; anzi crede che raramente siano in suo favore. Ben decisa a schivare gli assistenti sociali del sistema di affidamento di Chicago, negli ultimi anni vivendo da sola Kricket è diventata un’esperta nell’arte della sopravvivenza e del nascondersi. Con il suo diciottesimo compleanno che si avvicina velocemente, sogna il giorno in cui potrà smettere di scappare e trovare quello che il suo cuore necessita di più: una casa.

Trey Allaris odia la Terra e dubita che qualsiasi persona dal suo mondo possa crescere qui. Ciò che ha imparato di Kricket e della sua esistenza lontana dalla sua vera casa, gli conferma solo la sua teoria. Ma, quando lui e Kricket si trovano insieme sotto le stelle di Ethar, contarle tutte potrebbe essere più semplice che lasciarla andare.

I segreti di Kyon Ensin sono tanti quante le stelle; lui sa di più sui doni di Kricket di qualsiasi altro e pianifica di impossessarsi di lei a causa loro. Inoltre sa anche che è molto più preziosa di qualsiasi altro fuoco nel cielo notturno. Muoverà i cieli e li allineerà per fare in modo di raggiungere il suo volere.

Quando tutto nel loro mondo può essere rotto, potrà Kricket fare affidamento sull’amore per salvarsi sotto diverse stelle?

***

Si preannuncia come una distopia, ma almeno dalla trama l’elemento principale sembra quello sci-fi. Insomma sono curiosa di leggerlo, sperando di non rimanere “delusa” come con Obsidian.

Unico mio dubbio, il fatto che si tratti di una trilogia. Finora ne ho iniziate e finite molte, ma non è la lunghezza a preoccuparmi, quanto il dover aspettare mesi o anni tra una pubblicazione e l’altra. Beh, vedremo, in certi casi mi sono ricreduta facilmente e spero che questo sia uno di quelli!

Vi siete fatti “fregare” da qualche copertina questa settimana? E se si, quale? 😉

Non dimenticate di visitare il blog della mia carissima Anncleire con il suo Cover Lovers!

Comments

comments

Comments

comments

Leave a Reply