The Very Inspiring Blogger Award


Ringrazio la mia cara collega Anncleire di Please Another Book per la nomination, ma soprattutto per avermi messa in difficoltà. Scherzo, ovviamente! Lei è fantastica (ma quanto è fantastica? Troppo!) e se non la seguite, è proprio il momento di farlo.
BTW, ecco le regole dell’Award:
1. Ringraziare la persona che ti ha nominato!

2. Elencare le regole e visualizzare il premio.

3. Condividere 7 fatti su di te.

4. Nominare altri 15 blog e lasciare un commento per fargli sapere che sono stati nominati.

5. Mostrare il logo del premio sul tuo blog e seguire il/la blogger che ti ha nominato.

Da due giorni sto impazzendo su ciò che scrivere su di me (sono fondamentalmente la persona più noiosa del mondo) e su chi nominare. Alla fine ho scelto un po’ di fatti non riguardanti la lettura e qualcuno sulla scrittura, spero vi piacciano. Preparatevi ad una lunga lettura, dato che ho scoperto di essere abbastanza logorroica, ahimé!
Sette fatti su di me:
1) Ho mille passioni: leggere, scrivere, fare grafica al computer, guardare serie tv (e non solo quelle tratte da romanzi), il cinema… Tra le meno conosciute, almeno per chi mi segue qui, c’è sicuramente la mia passione per i viaggi. Ho sempre viaggiato molto, soprattutto all’estero, e uno dei paesi che forse conosco meglio è l’Inghilterra. Mi ritengo una persona fortunata perché i miei genitori mi hanno sempre spinta a coltivare una passione come questa che può essere dispendiosa. Sono arrivata la prima volta in Inghilterra a 14 anni (durante una vacanza studio meravigliosa nell’Essex) e lì ho lasciato una parte del mio cuore. L’ho praticamente vista in lungo e in largo, mi mancano solo poche città da visitare e poi potrò dire di conoscerla a menadito. Un altro viaggio stupendo è stato quello a New York, una città che ho adorato. Sto mettendo da parte i soldi per fare un mega tour dell’America e incrocio le dita perché arrivi molto presto il momento.
2) Mi dicono dalla regia (?) che ho anche una passione per il design d’interni. In effetti è vero, mi piace molto comprare mobili, quadretti, quadri e oggetti di design per la casa. Non so bene da dove nasca questa passione, penso anche di non avere un gusto eccezionale, però datemi un negozio di mobili e le misure della vostra stanza e vi sistemerò casa (e non scherzo! xD). Il mio ultimo progetto è una libreria nuova ed enorme per la mia stanza dato che ormai non so più dove mettere i libri.
3) 200+, ossia il numero di documenti nella mia cartella di scrittura. In realtà non sono tutti veri e propri lavori, ma ci sono appunti, dati, idee, bozze, frasi, copie triple degli stessi lavori con aggiunte o cambiamenti. Conservo sempre tutto ciò che scrivo, un po’ perché mi piace rileggerlo dopo anni, un po’ perché a volte un’idea ha bisogno del suo tempo per svilupparsi. Ho anche una cartella di quaderni e fogli degli stessi progetti. La trovo una cosa carina, anche se non pubblicherò mai, mi rimarranno certi ricordi e certe idee folli.
4) 20, il numero di cartelle in “Progetti in corso”, ossia tutte quelle storie – romanzi e non – che costantemente rileggo o scrivo. Ognuno ha un suo nome di lavorazione, a volte sono semplicemente i nomi dei protagonisti, a volte la tematica (che racchiude magari più lavori e storie), altre volte il titolo che più si avvicina a quello finale. Ci sono distopie (tutto sommato poche), fantasy (molti, molti fantasy, forse troppi! xD), un paio di romance (anche se non sono il mio forte), un mistery (Elementare, Petrichor!), qualche riga sui pirati (Arghhhhh!), un racconto sui vampiri (sì, ho passato anche io la fase vampirica) e poi progetti vari come racconti storici o sulla Formula Uno.
5) I miei sogni da piccola erano vari e credo di aver attraversato delle vere e proprie fasi. Ho sempre avuto un debole per la storia (sono sicuramente la persona al mondo che vede più documentari sulla seconda guerra mondiale) e sin da piccola ho pensato che avrei voluto fare l’archeologa (ma mai la storica perché le date non sono il mio forte!). Poi le idee sono cambiate, più o meno ho attraversato queste fasi: astronoma, astrologa, la giornalista sportiva, la giornalista. Infine ho capito che nessuna andava bene e mi sono praticamente buttata nella letteratura.
6) Ricollegandomi al punto 4, sono una grande fan dei motori. I miei genitori sono stati per tanto tempo commisari di percorso nelle gare automobilistiche e quando ero piccola ero abituata a svegliarmi presto la mattina (ora invece provate a svegliarmi prima delle 8! xD) e fare tantissimi chilometri per andare a seguire (e controllare) rally e competizioni in giro per la Sicilia. La passione per le macchine mi scorre nelle vene e da tanto tempo seguo la Formula Uno. Sono stata anche al Gran Premio di Monza qualche anno fa e ho gli autografi e le foto con i piloti (*swoon* *piccolo momento fangirl*).
7) Colleziono magneti. Ne ho uno per ogni luogo che ho visitato e quando gli amici o i parenti partono sanno che devono portarne uno anche per me. Ho anche una marea di doppioni (stesso luogo, ma magnete diverso). Ovviamente data la quantità, si trovano su una lavagnetta magnetica che ho comprato per loro (sul frigo non ci stavano più!).

Tasto nolente, le nominations! Dato che rischio di impazzire cercando 15 blog diversi, nomino tutti coloro che hanno un blog e mi seguono. Sono curiosa di natura e non vedo l’ora di scoprirne di più sugli altri (o conoscere nuovi blog!). Quindi, se volete rispondere, non dimenticate di mettere nei commenti il link al vostro post.

Please Enter Your Facebook App ID. Required for FB Comments. Click here for FB Comments Settings page

Comments

comments

Leave a Reply