Cover Lovers #25 – “Thorn” by Intisar Khanani

Cover Lovers, che poi per noi è un motto di vita, un “Carpe Diem” letterario si potrebbe dire. So che è brutto giudicare un libro dalla sua copertina, ma molte volte è la copertina a calamitare l’attenzione di una lettrice accanita come me (o Anncleire), rispetto alla trama che posso anche saltare a piè pari. Ho scoperto libri favolosi e anche pessimi facendomi guidare dalla loro copertina, ma sono pur sempre esperienza da fare (e poi il marketing si sa, punta a quello, attirare il lettore, mettendo della bella merce in mostra).

Ma non parleremo solo delle copertine più belle, bensì di quelle che ci hanno fregate nell’ultima settimana. Quelle per cui siamo finite iscritte a Blog Tour dalle date impossibili, o ci siamo vendute l’anima pur di averle approvate su NetGalley, o semplicemente abbiamo deciso di acquistare accatastando i relativi libri nella pila “da leggere”.

— Cit. dal post della prima settimana, che trovate qui!

La rubrica è stata ideata da me e Anncleire di Please Another Book, la mia partner in crime.

Spero abbiate passato delle belle vacanze pasquali. Dalla mia posso dire di essermi abbuffata di cioccolato e di essermi divertita con amici e parenti. Non ho avuto molto tempo per i libri, lo ammetto, ma ho aggiunto un libro alla mia solita lista infinita di GR.

I tre indizi sono: YA, fantasy e fairy tales retelling.

Lo so che cosa state pensando! Ancora una copertina con le immagini vettoriali, eh?! Diciamo che questa ha dalla sua una quantità di dettagli che mi ha fatto innamorare ancor di più. Tutte le trame da quella dello sfondo a quella del mantello mi sono piaciute, così come il bordo delle finestre dalla trama un po’ indiana.

Di cosa parla “Thorn” di Intisar Khanani?

 

“Per la Principessa Alyrra, la scelta è un lusso che non ha mai avuto… fino a quando viene tradita.

La Principessa Alyrra non ha mai goduto la sicurezza o la potenza del suo rango. Tra la crudeltà della sua famiglia e il disprezzo della corte, ha trascorso la sua vita nell’ombra. Costretta a sposare un potente principe straniero, Alyrra si imbarca in un viaggio per incontrare il suo promesso sposo con poche speranze per un futuro migliore.

Ma gli uomini potenti hanno nemici potenti – e ora, così capita ad Alyrra. Tradita nel corso di un attacco magico, la sua identità è scambiata con quella di un’altra donna, dando ad Alyrra la prima scelta che abbia mai avuto: iniziare una nuova vita per se stessa o lottare per un principe che non ha mai conosciuto. Ma Alyrra scopre ben presto che il principe Kestrin non è affatto quello che si aspettava. Mentre allontanarsi costerà Kestrin la sua vita, tornare al tribunale può costare ad Alyrra la sua. Poiché Alyrra sta arrivando a capire, a volte la scelta più difficile significa imparare a fidarsi di se stessa.”
Il fantasy è sicuramente il mio primo amore. Questo inoltre è anche un retelling, una rielaborazione, di una fiaba dei fratelli Grimm, La piccola guardiana di oche. Devo dire che mi ispira molto, non solo per la copertina. E voi che ne dite?

Aspetto i vostri commenti e magari qualche consiglio su copertine e bei libri che ancora non ho scovato. E mi raccomando non dimenticate di visitare il blog della mia carissima Anncleire con le copertine che l’hanno colpita di più.

Comments

comments

Comments

comments

Leave a Reply