Cover Lovers #34: “Servant of the Crown” by Melissa McShane

Cover Lovers, che poi per noi è un motto di vita, un “Carpe Diem” letterario si potrebbe dire. So che è brutto giudicare un libro dalla sua copertina, ma molte volte è la copertina a calamitare l’attenzione di una lettrice accanita come me (o Anncleire), rispetto alla trama che posso anche saltare a piè pari. Ho scoperto libri favolosi e anche pessimi facendomi guidare dalla loro copertina, ma sono pur sempre esperienza da fare (e poi il marketing si sa, punta a quello, attirare il lettore, mettendo della bella merce in mostra).

Ma non parleremo solo delle copertine più belle, bensì di quelle che ci hanno fregate nell’ultima settimana. Quelle per cui siamo finite iscritte a Blog Tour dalle date impossibili, o ci siamo vendute l’anima pur di averle approvate su NetGalley, o semplicemente abbiamo deciso di acquistare accatastando i relativi libri nella pila “da leggere”.
— Cit. dal post della prima settimana, che trovate qui!

La rubrica è stata ideata da me e dalla mia collega super fantastica Anncleire di Please Another Book. <3

In una delle giornate più calde dell’anno, in cui il termine boccheggiare assume duemila sfumature diverse, fuggo nei libri per non pensare alla calura estiva che ancora ci aspetta.

Nell’ultima settimana ho accumulato un bel po’ di Cover Lovers, tra cui anche dei romanzi che ho richiesto e che spero mi arriveranno presto. Però oggi ho deciso di parlare di una prossima uscita che mi ha catturato subito. I tre indizi di oggi: libri, fantasy e reali.

Di bei vestiti ho già parlato nello scorso appuntamento, questa volta però mi hanno subito sorpreso i colori. Adoro il viola e il blu, chi mi conosce lo sa, quindi sicuramente questa copertina non sarebbe passata inosservata. Bello anche il font e l’effetto, forse un po’ meno il motivo che attraversa la cover. Mi ha incuriosita subito insomma.

Ma di cosa parla “Servant of the Crown” di Melissa McShane?

 

“Alison Quinn, contessa di Waxwold, è soddisfatta della sua vita da amante dei libri – fino a quando viene convocata per essere la dama di compagnia della madre della regina di Tremontane per sei mesi. Anche la prospettiva di accesso alla Biblioteca Reale non sembra sufficiente per compensare il suo sacrificio, ma Alison è pronta a servire la Corona. Quello per cui non è preparata è il principe Anthony Nord, playboy fratello della regina Zara, che è abituato a ottenere quello che vuole – compresa la contessa di Waxwold.


Quando le conseguenze di uno sfortunato incontro pubblico li getta l’uno tra le braccia dell’altro, Alison non ha alcun interesse a diventare la prossima conquista del Principe. Ma con il passare delle settimane, Alison scopre che c’è di più di Anthony per lei – o lui – da comprendere, e la loro avversione diventa amicizia, e poi qualcosa di più – fino a quando il disastro allontana Alison, con la promessa di non tornare.


Poi Alison è convocata dalla regina di nuovo, questa volta per servire come Bibliotecaria Reale. Una minaccia per il governo di Tremontane, con la sua preziosa biblioteca in ballo, attira Alison nel conflitto … e in contatto con Anthony, una volta di più. Possono lavorare insieme per salvare la Biblioteca Reale e Tremontane? E lei può aprire il suo cuore per amare di nuovo?

La cosa che subito mi ha colpita della trama è il ruolo della protagonista e il suo amore per i libri. Anche se la romance è molto presente, e questo un po’ mi spaventa dato che ultimamente non sono una grande fan, spero che Alison abbia una bella personalità forte come immagino per una amante di libri. Su GR parlano di light fantasy, quindi mi aspetto anche qualche colpo di scena.

Uscirà domani per Night Harbor Publishing e, come scritto nella copertina, è il primo di una serie.

E voi? Vi siete fatti ‘fregare’ da una copertina questa settimana?

Aspetto i vostri commenti e magari qualche consiglio su copertine e bei libri che ancora non ho scovato. E mi raccomando non dimenticate di visitare il blog della mia carissima Anncleire con le copertine che l’hanno colpita di più.

Comments

comments

Comments

comments

Leave a Reply