Recensione: “Reflections” di Kasie West



Oggi vi parlo di una uscita recente, un romanzo che fa parte di una duologia e che avevo notato sin da prima del suo arrivo in Italia. Ho preso subito il cartaceo fidandomi delle ottime recensioni in giro e mi unisco al coro di coloro che l’hanno apprezzato. Il libro ne vale decisamente la pena e complimenti alla DeAgostini per aver lasciato la copertina originale di cui mi sono follemente innamorata.

Titolo: Reflections
(Pivot Point #1)
Autore: Kasie West
Lingua: inglese, italiano (DeAgostini).
Genere: YA, Paranormal, Romance.

“Mi chiamo Addison Coleman. Ho diciassette anni, una massa di riccioli biondi e un potere straordinario: riesco a vedere il futuro. Di solito non amo approfittare di questa capacità, ma da quando i miei genitori hanno deciso di divorziare le cose sono cambiate. Mi sono trovata davanti alla scelta più difficile di sempre – con chi di loro sarei andata ad abitare? – e ho iniziato a indagare il futuro. Un’Indagine di sei settimane per capire quale fosse la migliore delle mie alternative. O almeno così speravo. Perché l’Indagine si è rivelata molto più complicata del previsto. Due ragazzi hanno stravolto la mia vita, o forse sarebbe meglio dire… le mie vite. Due ragazzi di cui è impossibile non innamorarsi. Duke è come un mare in tempesta, travolgente e affascinante. Gioca a football e non sa ancora in quale college andrà il prossimo anno. Trevor è come una notte d’estate, dolce e spensierato. Vorrebbe ricominciare a giocare a football e disegna fumetti. Uno riesce a farmi perdere la concentrazione con un solo sguardo. All’altro basta una parola per farmi battere il cuore all’impazzata. Ed è per questo che scegliere tra i miei due futuri alternativi non sarà affatto facile: perché qualsiasi decisione prenda, dovrò dire addio a uno di loro.”

PIVOT POINT

“E se questa fosse un’Indagine?”
Mi irrigidisco. “Come?”
“Ci hai mai pensato? E se ora, se questo preciso istante non fosse scolpito nella pietra? Se fosse solo una visione di quello che potrebbe verificarsi?”
“Ci penso sempre.” Gli passo la mano sul petto. Sembra tutto così reale.
“E se non scegliessi questo futuro? Se decidessi che è meglio l’altro?”
Lo abbraccio, appoggiando la guancia alla sua. “Sai la cosa strana, Trevor?”
“Cosa?”
“Sono sei anni che ho questo potere, e nessuno mi ha mai fatto questa domanda. Nessuno ha mai pensato di essere sostituibile.”
Lui inspira profondamente. “Voglio che tu scelga me, Addie” sussurra. “Voglio che tutto questo sia reale.”
 



All’apparenza una normale diciassettenne come tante altre, Addison vive nel Perimetro, una zona lontana da occhi indiscreti dove tutti hanno dei poteri straordinari. Il suo potere è quello di vedere il futuro, ma non chiamatela Chiaroveggenza, piuttosto invece Divergenza. Con le sue Indagini è in grado di esplorare le due strade che il destino ha in serbo per lei e decidere quale è quella giusta. L’ha fatto in passato, scegliendo per il meglio, eppure quando i suoi genitori divorziano le due scelte che si trovano davanti a lei sembrano ugualmente allettanti. Rimanere nel Perimetro con sua madre e la sua migliore amica Laila o lasciare le persone come lei e immergersi nella normalità con il padre?
Spinta dalla voglia di scoprire cosa c’è di meglio per lei, inizia un’Indagine di sei settimane che la porterà a mettere in discussione le sue scelte fino ad arrivare al primo vero bivio della sua vita: scegliere il dolce Normale Trevor o il bellissimo Paranormale Duke.

Addison mi ha catturata dalle prime pagine con il suo modo di fare e con la sua abilità unica. I superpoteri mi hanno sempre affascinata e quello che possiede la nostra protagonista è sicuramente quello che più di tutti vorrei, temendolo al tempo stesso. Anche se uno dei personaggi afferma ad un certo punto “Pensare ai ‘se solo’ è soltanto una perdita di tempo”, chi non vorrebbe una capacità come quella di Addie?
Davanti al bivio che molto spesso è la vita, lei può sperimentare le due strade e scegliere la via migliore. Certo, scegliere una strada significa cancellare l’altra, ma non nella sua mente dove spesso si confondono. A capitoli alternati andiamo avanti con lei e la sua Indagine, sempre con il dubbio di non sapere quale strada prenderà.
Nella prima via, quella in cui ha deciso di rimanere con la madre all’interno del Perimetro, insieme all’amica di sempre Laila fa la conoscenza del bel quarterback della sua scuola, Duke. Con l’amica come Cupido improvvisato scocca la scintilla e i due diventano presto molto uniti. Addie crede di vivere in un sogno perché lei e Duke non hanno niente in comune, ma entrambi sono presi l’uno dall’altro. Il ragazzo più bello della scuola la desidera e lei inizia a sperimentare la ribellione. Sarà questo il futuro migliore per tutti?
Nella seconda via lasciando la sua vita da paranormale e trasferendosi a migliaia di chilometri Addison ha rinunciato alle sue amicizie e deve crearsi una nuova vita a partire dalla sua identità. Conosce per caso Trevor, un suo nuovo compagno di scuola, e iniziano a frequentarsi come dei buoni amici. Tra incomprensioni e preoccupazioni per la sua nuova vita, Addie capisce pian piano che la normalità non è poi così male come sembra e Trevor diventa presto una persona indispensabile nella sua vita. Inoltre uno strano incidente lega il ragazzo alla sua vecchia vita e a Duke, ma di cosa si tratterà?
Devo dire che è bellissimo seguire Addison, perché con le due differenti realtà sembra essere due persone diverse e probabilmente alla fine di ciascun percorso è cambiata molto. Tra una vita e l’altra siamo noi lettori a ricostruire la verità dietro l’incidente di Trevor e un altro misterioso evento che riguarda Addie e Laila. Kasie West ha dato quel tocco mistery che mi ha tenuta letteralmente incollata fino all’ultima pagina.

Lo avrete capito, la grande scelta di Addie sarà determinata da una delle relazioni che ha con gli altri personaggi. Se quella tra il bello e impossibile Duke, nonostante sia forse il sogno d’amore di una qualsiasi ragazza, non mi ha emozionata granché, quella con il misterioso e nerd Trevor mi è piaciuta davvero molto. Per quanto mi riguarda la loro chimica è fantastica e da brava shipper li seguivo con gli occhi a cuoricino.
Però, le relazioni non sono solo di tipo amoroso. C’è, infatti, il rapporto con Laila e la loro amicizia che viene messa alla prova. In entrambi i casi, infatti, le due dovranno trovare un modo per salvare ciò che hanno vissuto da anni, senza che la lontananza o le scelte si mettano in mezzo.

Altre due cose mi sono piaciute molto: il modo di gestire i poteri e lo stile della West. Nel primo caso sono rimasta affascinata dalle spiegazioni e questo è un punto di forza del romanzo. Altre volte i poteri rimanevano una questione misteriosa o qualcosa che non si comprendeva fino in fondo, qui viene spiegato qualcosa e si lascia spazio per il sequel con ulteriori spiegazioni.
Per il secondo elemento ho trovato la scrittura della West molto scorrevole e piacevole, quasi ‘fresca’. C’è ampio spazio per battute o imbarazzi della protagonista e probabilmente anche questo lo rende un libro perfetto per l’estate. L’ho trovato leggero, ma non troppo, e di certo coinvolgente.

“Reflections” di Kasie West è la perfetta lettura per tutti gli appassionati di universi paralleli e ‘what if’ con un finale sconvolgente che vi porterà subito a chiedervi cosa succederà nel prossimo libro.

Rating:

Please Enter Your Facebook App ID. Required for FB Comments. Click here for FB Comments Settings page

Comments

comments

Leave a Reply