Cover Lovers #48: “Burning Glass” di Kathryn Purdie

In questa rubrica, ideata da me e dalla mia collega super fantastica Anncleire di Please Another Book, vi parlerò delle copertine che più mi hanno colpito durante questa settimana, che provengano da Blog Tour, NetGalley o solo dalla mia TBR. 

Oggi mi sono data alle pazzie, iscrivendomi alla mia prima book box subscription (trovate molte più info su Facebook) e quindi sto saltellando da ore aspettando che arrivi fine mese, quando vi parlerò dettagliatamente di tutto.

Per quanto riguarda il Cover Lovers, ho scelto un romanzo che esce proprio oggi in inglese e che mi incuriosiva sin dal suo cover reveal qualche mese fa.
I tre indizi di oggi: fantasy, impero e dono raro.

Forse non è la più sensazionale delle copertine ma adoro come il gioiello sembra quasi apparire dallo sfondo nero dello sfondo, illuminato appena. Mi è piaciuto subito anche l’effetto delle piccole scintille di fuoco che brillano come se fosse stato appena preso dai tizzoni ardenti. La tagline, poi, focalizza l’attenzione dello spettatore sul tema principale del romanzo e ci anticipa la trama.
Di che parla “Burning Glass” di Kathryn Purdie?

“Sonya è nata con il dono raro di sentire ciò che coloro che la circondano – sia fisicamente che emotivamente – un dono che ha tenuto nascosto dall’impero per diciassette lunghi anni. Dopo che un errore sconsiderato spazza via tutte le altre ragazze con abilità simili, Sonya è portata via al palazzo e costretta a servire l’imperatore come sua Veggente dell’Aura.

Con il compito di percepire le intenzioni di aspiranti assassini, Sonya è costantemente sotto pressione per proteggere l’imperatore. Un errore, un piccolo fallimento, costerà la propria vita e la vita delle poche persone rimaste nel mondo che ancora si fidano di lei.

Ma il potere di Sonya è selvaggio e spericolato, i suoi sentimenti facilmente usurpati, e a volte non può decifrare quando gli impulsi di altre persone finiscono e i suoi stessi iniziano. In un palazzo pieno di emozioni in guerra e una incombente oscurità, Sonya teme che il più grande pericolo per l’impero possa essere se stessa.

Mentre lotta con le sue capacità, Sonya cerca rifugio nelle sue alleanze tenui con il volubile imperatore Valko e il suo fratello minore idealista, Anton, il principe ereditario. Ma quando le minacce di rivoluzione mettono i due fratelli uno contro l’altro, Sonya deve decidere a quale fratello dare fiducia e quale tradire.“

Ultimamente sono più orientata verso l’high fantasy, lo avrete notato. E Burning Glass ha proprio una trama calzante con i miei gusti attuali. Un impero da salvare, un potere nascosto terribile e una ragazza in grado di portare alla rovina o salvare tutti.

Purtroppo sento odore di triangolo amoroso, ma spero di sbagliarmi. Non sarebbe una tragedia se gestito bene, però.

Si tratta di una trilogia e il secondo libro arriverà già l’anno prossimo. Lo leggerò? Ovvio!

A voi la parola e mi raccomando non dimenticate di visitare il blog della mia carissima Anncleire con le copertine che l’hanno colpita di più.

Leave a Reply