Cover Lovers #67: “Fallen Flame” di J. M. Miller

In questa rubrica, ideata da me e dalla mia collega super fantastica Anncleire di Please Another Book, vi parlerò delle copertine che più mi hanno colpito durante questa settimana, che provengano da Blog Tour, NetGalley o solo dalla mia TBR.

Buona domenica, Petrichors!
Questa settimana ho infranto la promessa che mi ero fatta di non aggiungere libri alla TBR di Giugno, richiedendo su NetGalley il libro di cui vi parlo oggi nel Cover Lovers. Lo avrete notato nel post delle uscite di questo mese e spero di parlarvene molto presto.

I tre indizi di oggi sono pelle carbonizzata, famiglia reale e magia ormai scomparsa.

 
Mi piace molto questa copertina, forse cattura meno di tante altre cover.  Le fiamme, le mani congiunte e il tutti i piccoli dettagli in rosso mi hanno convinta della sua bellezza, ma anche la trama è ugualmente interessante.

Diciannove anni fa, nell’isola del regno di Garlin, una bambina è nata. Con la pelle carbonizzata dura come la roccia, Vala è stata sin da subito temuta. Come è possibile che qualcuno sia bruciato dalla magia quando questa è perita ormai anni prima?
Riconoscendola come un bene inestimabile, la famiglia reale l’ha accolta nella sua Guardia. Il suo obiettivo: il principe.
Da guardare. Da proteggere. Ha vissuto insieme a lui e continua a vivere per lui.
Quando la principessa dell’alto regno viene a valutare il principe, assassini dei rivali cortigiani arrivano per reclamare la sua vita. Uno arriva quasi a completare la sua missione. Ma con i suoi movimenti nell’ombra e la sua pelle bruciata, Vala capisce che non è come gli altri. 
Mentre le minacce verso il principe continuano e le domande sulla vita di Vala iniziano, la giovane fronteggia una paura peggiore del fuoco o dell’acqua, ancora più terribile di perderlo.
La paura di scoprire chi davvero sia. 

Lo sapete per ora sono in periodo fantasy, quindi questo romanzo mi ispira tantissimo. Vala sembra una protagonista diversa dal solito e questo mi intriga anche di più.
Esce domani in lingua inglese, ma io ve ne parlerò probabilmente la prossima settimana.

Che ne pensate voi: vi piace o no?
Non dimenticate di visitare il blog della mia carissima Anncleire con le copertine che l’hanno colpita di più.

2 Comment

  1. Sì, mi ispira! Maledetta me che sono negata con l’inglese! T_____T

    1. Petrichor says: Reply

      Ma no, puoi farcela <3
      Ti dirò il livello però io invito sempre a provare pian piano con la lingua inglese magari da libri semplici o contemporanei per arrivare facilmente poi ai fantasy come questo 🙂

Leave a Reply