Top 5 Wednesday – Book Covers You’d Live In

Buon mercoledì, Petrichors!
Torna l’appuntamento con la Top 5 Wednesday, tra l’altro con uno degli argomenti di cui più amo parlare: le copertine dei libri. Oggi vi mostro la mia top 5 delle copertine dei libri in cui vorrei vivere e da brava appassionata è stato davvero difficile sceglierne solo cinque.

Perché? Per due motivi ben precisi: molto più della metà delle copertine che amo sono astratte e, al tempo stesso, alcuni mondi non riesco proprio ad amarli. E inoltre perché ho voluto evitare di non riproporre sempre gli stessi libri per dare spazio a qualche romanzo pubblicato qualche tempo fa. Vi dico solo che ho dovuto toglier fuori libri del calibro di Harry Potter, Rook di Sharon Cameron, e Il Dominio del Fuoco della Tahir.

TOP 5 BOOK COVERS YOU’D LIVE IN

A THOUSAND PIECES OF YOU di Claudia Gray

Potevo non metterla come prima? Assolutamente no!
Di questa serie amo tutte le copertine e potenzialmente vorrei vivere in ogni mondo raffigurato. Non metto anche le altre giusto per lasciare spazio a libri di cui parlo poco, ma potenzialmente meritano tutte. Con la Londra moderna e la Russia – oh mio Russiaverse, quanto mi manchi! – si merita il primo posto della classifica.
Se non conoscete la serie, qui trovate la recensione al primo libro, disponibile anche in italiano.

 

LA RAGAZZA DELLA TORRE di Cecilia Dart-Thornton

Questo è uno di quei libri che ho letto ormai anni fa, molto prima del blog, e che avevo amato alla follia. Anche qui la copertina rispecchia perfettamente il mondo fantasy in cui stiamo per entrare e ricordo che quando scovai il cartaceo in libreria mi innamorai subito di questa cover, che poi è uguale a quella dell’originale inglese.
Purtroppo non ho una recensione da farvi leggere e la serie è introvabile in italiano per intero – sia TEA che Nord continuano a vendere questo primo volume, senza ristampare gli altri due – ma in inglese ancora si trova qualche usato per tutti e tre. Se ricordate bene li ho da poco comprati, dopo aver aspettato invano di trovare quelli in italiano, e spero di rileggerli in inglese presto.

 

THESE BROKEN STARS di Amie Kaufman & Meagan Spooner

Lo so, è molto più simbolica che reale, ma amo l’ambientazione spaziale e questa è una delle mie copertine preferite di sempre, quindi si è giudicata un posto d’onore in questa top 5.
Purtroppo questo romanzo – e la trilogia – non è ancora arrivato in italiano, ma potete leggere la mia recensione e se conoscete un po’ l’inglese potreste leggerlo.
Tra l’altro è uno dei romanzi YA sci-fi che più amo. Non è solo una questione di scrittura, che come vedrete è molto particolare, ma la trama, i colpi di scena e una bella romance fanno di questo libro un must read per chi ama il genere.

 

 

LE NEBBIE DI AVALON di Marion Zimmer Bradley

Non ero ancora nata quando questo romanzo arrivava per la prima volta in libreria eppure per molti aspetti è uno di quelli che mi sono più cari. Stavo per citare anche un’altra serie piuttosto famosa della Bradley, quella di Darkover, ma alla fine ho capito che tra tutti i suoi libri la copertina e il mondo in cui avrei voluto vivere erano questi delle Nebbie. D’altronde amo il ciclo di re Artù alla follia e vivere nell’Inghilterra magica che l’autrice ha creato sarebbe davvero incredibile.
Anche di questo libro non ho recensione perché è uno di quelli che ho letto ormai troppi anni fa, ma a volte mi piace rileggerlo, quindi chissà che non uscirà fuori prima o poi una recensione vagamente delirante. Nel mentre trovate la trama qui e fortunatamente è arrivata da poco la ristampa anche in libreria.

 

LA BUSSOLA D’ORO di Philip Pullman

Dato che ho scelto di non mettere Harry Potter perché ne parlo davvero troppo, ecco una “seconda scelta” perfetta: la serie di Pullman. Queste oscure materie è una trilogia che amo davvero tanto e con le innumerevoli news – la serie televisiva BBC in arrivo e la nuova trilogia in uscita – di questi mesi sono felice che si stia riscoprendo interesse per il mondo di Lyra.
Non vi dico quante volte ho sognato di avere anche io un daimon e quante volte cambiavo idea sulla sua forma. Passeggiando per Oxford, la nostra Oxford, si coglie un po’ la magia di questo romanzo di Pullman e quindi, sì, anche se si intuisce poco dalla copertina, vorrei davvero vivere in questo mondo!
Per scoprire di più su questo libro andate qui.

 

_

E le vostre copertine in cui vivere? Quali sono e perché?
Aspetto i vostri commenti, ma nel mentre potete scoprire di più su questa rubrica e sui suoi creatori andando nel gruppo Goodreads a lei dedicata. 

Leave a Reply